Decreto Dirigenziale 325 MIT del 27-09-19 - SemaforoVerde

Vai ai contenuti

Menu principale:

Normativa Anno 2019
Semaforo Verde
Normativa nazionale

Decreto Dirigenziale 27 Settembre 2019 n. 325

Decreto
27 Settembre 2019 n. 325


*Omologazione Autovelox*


Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE
Direzione Generale per la Sicurezza Stradale
Divisione 2 - Circolazione stradale ed omologazione dei relativi dispositivi di regolazione e controllo


Il Dirigente


VISTO l’art. 45 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 - Nuovo codice della strada, e successive modificazioni, che prevede, tra l’altro, l’approvazione o l’omologazione da parte del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti dei dispositivi atti all’accertamento e al rilevamento automatico delle violazioni alle norme di circolazione;
VISTO l’art. 192 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 - Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada, e successive modificazioni, che disciplina la procedura per conseguire l’approvazione o l’omologazione anche dei dispositivi per l’accertamento e il rilevamento automatico delle violazioni;
VISTO l’art. 142 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, che disciplina i limiti di velocità;
VISTO l’art. 345 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni, che fissa i requisiti generali delle apparecchiature e mezzi di accertamento dell’osservanza dei limiti di velocità;
VISTO il D.M. 29 ottobre 1997 recante ”Approvazione di prototipi di apparecchiature per l’accertamento dell’osservanza dei limiti di velocità e loro modalità d’impiego”;
VISTO l’art. 201 del decreto legislativo n.285/1992, che disciplina la notificazione delle violazioni, ed i casi in cui non è necessaria la contestazione immediata;
VISTO il D.M. n.282, in data 13 giugno 2017, recante “Procedure per l’approvazione dei rilevatori di velocità e per le verifiche periodiche di funzionalità e taratura. Modalità di segnalazione delle postazioni di controllo sulla rete stradale”;
VISTO il decreto dirigenziale n.3758, in data 6 agosto 2014, con il quale è stata concessa alla Soc. Sodi Scientifica SpA, l’approvazione di un rilevatore delle infrazioni ai limiti massimi di velocità denominato “Autovelox 106”;
VISTO il decreto dirigenziale n.5478, in data 18 novembre 2014, con il quale la Soc. Sodi Scientifica SpA ha ottenuto l’estensione di approvazione del rilevatore di velocità “Autovelox 106” a una versione nella quale sono state modificate la scheda di alimentazione, la scheda elettronica d’interfaccia con i dispositivi esterni IFC 106 e il carter della CPU 106;
VISTO il decreto dirigenziale n.2405, in data 25 maggio 2015, con il quale è stato autorizzato alla Soc. Sodi Scientifica srl, con sede in via Poliziano 20-Calenzano (FI), il subentro nella titolarità delle approvazioni concesse alla Soc. Sodi Scientifica SpA;
VISTO il decreto dirigenziale n.3299, in data 6 luglio 2015, con il quale la Soc. Sodi Scientifica srl ha ottenuto l’estensione di approvazione del rilevatore di velocità “Autovelox 106” a una versione che utilizza un nuovo sistema d’illuminazione a led, denominato “FLASH 106”, da utilizzare in maniera alternativa al flash 105-Radio quest’ultimo già approvato con il D.D. n.3758 in data 6 agosto 2014;
VISTO il decreto dirigenziale n.1276, in data 6 marzo 2017, con il quale la soc. Sodi Scientifica srl ha ottenuto un’ulteriore estensione del dispositivo “Autovelox 106” a una versione con una nuova funzione, denominata “bidirezionalità”, che consente di rilevare le infrazioni ai limiti di velocità su una carreggiata con doppio senso di marcia, fotografando posteriormente i veicoli in entrambe le direzioni;
VISTO il decreto dirigenziale n.4630, in data 19 luglio 2017, con il quale la soc. Sodi Scientifica srl ha ottenuto l’estensione di approvazione del dispositivo “Autovelox 106”, a una nuova versione con un componente Flash da utilizzare solo nelle postazioni fisse e con due nuovi modelli di telecamera identificati con le sigle “Canon EOS 750D” e “Canon EOS 800D”, da utilizzare alternativamente, in luogo del precedente modello denominato “Canon EOS 700D” uscito di produzione;
VISTO il decreto dirigenziale n.143, in data 22 maggio 2018, con il quale la soc. Sodi Scientifica srl ha ottenuto l’estensione del dispositivo “Autovelox 106”, a un’ulteriore versione con un illuminatore notturno denominato “Flash 106 IR” da utilizzare in alternativa al dispositivo “Flash 106”;
VISTA la nota, in data 21 maggio 2019, con la quale la soc. Sodi Scientifica srl ha chiesto l’estensione del dispositivo Autovelox 106 a una versione con una nuova scheda PC posta all’interno della CPU Autovelox in sostituzione della precedente uscita di produzione, con un nuovo obiettivo fotografico modello Canon 15-85 da utilizzare alternativamente al modello Canon 17-85 attualmente approvato, e un nuovo modello di contenitore del flash LED;
CONSIDERATO che le modifiche apportate, così come dichiarato dalla Sodi Scientifica srl e provato dalla documentazione trasmessa, non compromettono o modificano il dispositivo già approvato, costituendone un miglioramento;
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 febbraio 2014 n. 72 che regolamenta l’organizzazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135;
VISTO il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 4 agosto 2014 n. 346 di rimodulazione, individuazione e definizione del numero e dei compiti degli uffici dirigenziali di livello non generale del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, con il quale, in particolare, alla Divisione 2 della Direzione Generale per la sicurezza stradale, è attribuita la funzione di omologazione dei dispositivi segnaletici di regolazione della circolazione e di controllo delle infrazioni;
VISTA la direttiva del 15.07.19 n. 174 RD con cui il Capo Dipartimento ha temporaneamente delegato i direttori delle divisioni della Direzione Generale per la sicurezza stradale alla firma dei provvedimenti di rispettiva competenza;

D E C R E T A

Articolo 1 – Approvazione

1. L’approvazione, concessa con decreto dirigenziale n.3758 del 6 agosto 2014, al rilevatore delle infrazioni ai limiti massimi di velocità denominato “Autovelox 106”, prodotto dalla società soc. Sodi Scientifica srl., con sede legale in Via Poliziano 20-Calenzano (FI), è estesa alla nuova configurazione che si caratterizza per l’introduzione di una nuova scheda PC posta all’interno della CPU Autovelox, di un nuovo obiettivo fotografico modello Canon 15-85 da utilizzare alternativamente all’obiettivo Canon 17-85 e di un nuovo modello di contenitore del flash LED.
2. Restano valide le prescrizioni contenute negli articoli 1 e 2 del decreto dirigenziale n.3758 del 6 agosto 2014.

Articolo 2 - Installazione ed esercizio

1. Le condizioni d’installazione e di utilizzo dei sistemi “Autovelox 106” devono corrispondere a quanto riportato nel Manuale di istruzioni Revisione 07 del 05/19, al fine di evitare modifiche che possano compromettere o alterare la funzionalità del sistema nella configurazione omologata.
2. Nel caso di eventuali condizioni d’installazione differenti da quelle individuate nel Manuale di istruzioni, dovranno essere adottati e certificati tutti gli accorgimenti atti a garantire la piena funzionalità del dispositivo nel rispetto dell’approvazione.

Articolo 3 - Produzione e commercializzazione

1. I sistemi Autovelox 106 con la nuova configurazione che saranno prodotti e commercializzati in base alla presente approvazione, dovranno essere conformi alla
documentazione tecnica e al prototipo depositato presso questo Ministero.
2. I sistemi Autovelox 106 con la nuova configurazione, dovranno riportare indelebilmente, su ogni esemplare, gli estremi del decreto n. 3758 del 6 agosto 2014, del decreto n.5478 del 18 novembre 2014, del decreto n.2405 del 25 maggio 2015, del decreto n.3299 del 6 luglio 2015, del decreto n. 1276 del 6 marzo 2017, del decreto n. 4630 del 19 luglio 2017, del decreto n.143 del 22 maggio 2018 e del presente decreto, nonché il nome del fabbricante.
3. Non è consentito apportare alcuna modifica al sistema Autovelox 106 in assenza di eventuali specifiche modifiche del presente decreto.
4. I sistemi Autovelox 106 con la nuova configurazione che saranno prodotti, dovranno essere commercializzati unitamente al Manuale di istruzioni Revisione 07 del 05/19 che costituisce parte integrante del presente decreto.


IL DIRIGENTE TECNICO
Dott. Ing. Silverio Antoniazzi



Sezione curata da: Salvatore Palumbo e Claudio Molteni.
DISCLAMER: Il testo della presente norma non riveste carattere di ufficialità e non sostituisce in alcun modo quello pubblicato sull'organo ufficiale dell'Ente emittente che ne costituisce la pubblicazione ufficiale.
Vietata la riproduzione, anche parziale, del presente contenuto senza la preventiva autorizzazione degli amministratori del portale.
Torna ai contenuti | Torna al menu